La cucina della Sardegna

Vacanza in barca a vela in Sardegna


 

CUCINA SARDA E PRODOTTI TIPICI SARDI
Cucina della Sardegna

La cucina della Sardegna

La cucina della Sardegna è legata al territorio e ogni viaggio sia da terra che in barca a vela ha in se il desiderio di conoscere e gustare i piatti tipici del posto. La vacanza in barca a vela in sardegna è anche un viaggio alla scoperta della cucina sarda che presenta caratteristiche peculiari della tradizione marinara, con una grande varietà di piatti che esaltano il pescato nelle coste isolane e di quella pastorale e contadina, tipica delle aree interne della Sardegna, ricca di formaggi, pasta a grano duro e carne, solitamente consumata arrosto o bollita.

Prodotti Sardi tipici

Prodotti tipici della cucina Sarda

Prodotti tipici della cucina sarda, apprezzati però anche nel resto d'Italia, sono: il formaggio pecorino sardo, che viene consumato sia fresco che stagionato, protagonista degli antipasti di terra o come condimento di primi piatti.
Il pane carasau, anche chiamato “carta musica” per la sua caratteristica fragrante, è originario della Barbagia (la vasta regione montuosa della Sardegna centrale, che comprende il massiccio del Gennargentu) ed è costituito da farina di grano duro, lievito, sale ed acqua.

Piatti tipici della Sardegna

Piatti tipici della Sardegna

Il termine carasau deriva da carasare, che in sardo significa tostare, infatti è proprio la tostatura, che avviene in seconda cottura, a rendere questo sottilissimo pane così fragrante; i malloreddus, i cosiddetti gnocchetti sardi, sono una pasta tipica prodotta con semola di grano duro. Nella produzione casereccia sono ottenuti dall'impasto della semola di grano duro con l'acqua, fino alla creazione di listarelle arrotolate di pasta, tagliate poi a cubetti. Questi vengono poi schiacciati con il pollice o su una base di legno, oppure contro un cesto in paglia, per ottenere la tipica rigatura; la fregola o fregula, altra pasta tradizionale, spesso consumata nei primi piatti a base di pesce, ha l'aspetto di piccole sfere. La preparazione richiede il "rotolamento", con l'ausilio di acqua tiepida e salata, della semola di grano duro all'interno di un grosso recipiente di coccio, con una conseguente tostatura in forno.

Dolci della Sardegna

antipasti e dolci Sardi

La bottarga, uova di pesce, muggine o tonno, essicate è un prodotto molto saporito, consumato in antipasti freschi oppure come condimento di primi piatti.
La seada (ma anche sebada o sevada), dolce sardo composto da farina di semola, acqua, strutto, e formaggio pecorino come farcitura. Si consuma fritta e ricoperta poi con zucchero o miele amaro caldo. Il torrone, altro dolce tipico della tradizione isolana, è consumato soprattutto nel periodo natalizio. L'impasto è costituito da albume d'uovo, miele e zucchero, ricoperto da due strati d'ostia e farcito con frutta secca, solitamente nocciole, mandorle, noci ed arachidi. È prodotto in particolar modo nella zona del Nuorese, nei centri di Tonara e Desulo.

Liquori della Sardegna

Liquori Sardi

Dopo cena il mirto di Sardegna, infine, liquore ottenuto dalla macerazione alcolica delle bacche di mirto, pianta caratteristica della macchia mediterranea isolana.
Durante la Vostra vacanza in barca a vela a bordo del Grande Zot potrete gustare alcuni di questi piatti tipici della cucina in Sardegna che lo skipper vi preparerà.
La vacanza in barca a vela con skipper cuoco vi consentirà di gustare se lo desiderate anche piatti vegetariani o vegani anche se non si sposano bene con la tradizionale cucina sarda.

Tradizioni, storia e cultura della Sardegna

volete prenotare?

Desideri altre informazioni sulle nostre vacanze in barca a vela?  Contattaci o guardate il FAQ.